Sostenibilità To Go: logistica green per Hofer S/E

2022-06-01 03:43:07 By : Mr. Bruce Li

Il gruppo ha risparmiato 18mila tonnellate di CO2 e ridotto la produzione di rifiuti. Decisivo il contributo di Aldi in Italia

Il Gruppo aziendale Hofer S/E, a cui fanno capo le società Hofer Austria, Aldi Suisse, Aldi Ungheria, Hofer Slovenia e Aldi Italia, si impegna per un corretto approvvigionamento e una regolare distribuzione delle merci sia a livello nazionale che internazionale.

Per un’azienda con un’elevata coscienza ecologica, è essenziale gestire i processi logistici con la massima efficienza e in modo quanto più sostenibile possibile. Consapevole della grande responsabilità verso l’ambiente di cui è investito, il discount ha riunito sotto la sua iniziativa “Oggi per domani” la responsabilità sociale e il forte impegno in tema di sostenibilità.

Il Gruppo Hofer S/E si fonda sul concetto di sostenibilità a 360 gradi e si impegna a ottimizzare svariati ambiti aziendali: imballaggi e dei rifiuti all’incremento della trasparenza nelle catene di fornitura, dallo sviluppo dello store concept a impatto zero ad una logistica dei trasporti sostenibile.

Per quanto concerne quest’ultimo aspetto, uno dei temi più importanti per il Gruppo Hofer S/E in ambito logistico riguarda la realizzazione ed implementazione di pallet sostenibili e riutilizzabili. A questo tema sono collegati numerosi progetti, quali, ad esempio, i carrelli Aldi per le piante, i mezzi pallet in plastica sviluppati autonomamente oppure i contenitori Ifco riutilizzabili per il trasporto.

Le cassette riciclabili vengono utilizzate da Aldi sin dal 2016, sia per la frutta e la verdura, che per il pane e i prodotti da forno trovando, quindi, impiego per le loro particolari caratteristiche, lungo l’intera catena di fornitura, dal produttore alla filiale. Il formato pieghevole delle cassette garantisce un trasporto ottimale dei vuoti, con risvolti positivi anche sul fronte risparmio di CO2. Una volta impiegate, le cassette vengono pulite con sistemi a basso dispendio di risorse e predisposte per il relativo riutilizzo. I contenitori danneggiati vengono riciclati e trasformati in nuove cassette riutilizzabili, secondo un modello di economia circolare chiusa.

Questi aspetti determinano effetti visibilmente positivi sul bilancio ambientale dell’azienda. A dimostrarlo sono anche le certificazioni recentemente ricevute, basate sugli studi del progetto “Mehrweg” e dell’iniziativa del Fraunhofer Institut. L’impiego delle cassette Ifco è valso complessivamente al Gruppo Hofer S/E un risparmio di CO2 pari a 18.395 tonnellate soltanto nell’anno 2020 e ha consentito di ridurre la produzione di rifiuti di 9.395 tonnellate e il dispendio di risorse idriche di 328.047 m3. L’azienda ne ha ricavato inoltre un risparmio energetico pari a 1.169.525 GJ e una riduzione di 1.671 tonnellate di prodotti danneggiati.

Per il raggiungimento di questi importanti risultati il contributo di Aldi Italia si è rivelato particolarmente decisivo. Soltanto in Italia, infatti, si è registrato un risparmio di 1.195 tonnellate di emissioni di CO2, 610 tonnellate di rifiuti, 21.313 metri cubi  d’acqua, 75.983 GJ di energia e 108 tonnellate di prodotti danneggiati.

Aldi, in questo modo, non sta soltanto mantenendo la promessa di ridurre gli imballaggi, ma contribuisce in maniera significativa alla riduzione delle emissioni di CO2 e all’incremento dell’efficienza lungo l’intera catena di fornitura. Poiché il sistema Ifco può essere esteso anche a molte altre categorie merceologiche, il futuro potenziale di risparmio risulta estremamente elevato.

myfruit.TV Ortofrutta del futuro tra aumento dei costi e innovazioni antispreco Le soluzioni a disposizione delle imprese per controllare i rincari energetici, delle materie prime e della logistica

Edito da NCX Drahorad srl Via Prov. Vignola-Sassuolo 315/1 41057 Spilamberto (MO) Italia - P. IVA e C.F. 0141460369 - REA: MO 208553 - Capitale sociale: Euro 50.000 i.v.